L’export agroalimentare nazionale, quindi prodotti Made in Italy, ha generato nel 2017 il primato storico di 41 mld di Euro, con una quota sull’export UE pari all’8% (525 mld di Euro).
Dal “Rapporto sulla competitività dell’agroalimentare italiano” di ISMEA presentato a Roma, oltre ai dati sopracitati, risulta che l’export agroalimentare italiano negli ultimi 5 anni (2013-2017) ha avuto un aumento del 23%, sopra la media UE del 16%; inoltre il peso sulle esportazioni mondiali è arrivato a 3,1%, salendo di 0,2 punti.
Il settore primario dell’Italia è ai vertici nelle esportazioni europee, infatti emerge che le prime 5 esportazioni europee legate a questo settore sono nostre: mele 35%, uva 35%, nocciole sgusciate 61%, prodotti da vivaio +35% e kiwi 47%.
Performance ancora migliori si hanno nell’industria alimentare dove raggiungiamo il 9% delle esportazioni di prodotti alimentari UE (+7,5% rispetto al 2016), con un controvale di 34 mld di Euro.
Siamo al top anche nelle esportazioni di:

  • pasta 65% (1^ posizione);
  • conserve di pomodoro 66% (1^ posizione);
  • vino 27% (2^ posizione);
  • olio EVO 23% (2^ posizione);
  • formaggi e latticini 13% (4^ posizione).

Andando a parlare di nazioni di destinazione, i nostri prodotti hanno avuto un grande successo in: Est UE, Ucraina, Marocco e Brasile; meno scoppiettanti ma sempre positivi i dati in: Canada, Argentina, Australia, USA e Cina.

Vuoi anche tu vendere all’estero?
Siamo specializzati nello sviluppare le vendite delle PMI italiane all’estero

dichiaro di aver letto e compreso l’informativa https://www.seles.biz/privacy/ e fornisco il consenso al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 – GDPR e altre normative vigenti

SELES: Società inserita nell’elenco fornitori di servizi del MISE

logo-ministero-sviluppo-economico

Codice identificativo ID: VF_107