50.000.000.000 € di export entro il 2020, questo è l’obiettivo che il comparto agroalimentare italiano vuole raggiungere!
Uno studio effettuato dalla Sace e pubblicato lo scorso anno in occasione di EXPO2015 di Milano, mette in evidenza che nel triennio 2010-2013 il nostro export agroalimentare è cresciuto mediamente del 6,4% all’anno, contro il 4,7% del triennio precedente.
Questo è un buon auspicio per tutte quelle aziende che voglio incrementare il proprio business, aprendosi a nuovi mercati.
Un buon incremento si è avuto nell’export nei paesi UE +6,7% ma ancor maggiore è stato quello fuori Europa, infatti qui l’incremento è a doppia cifra +15,1%, a evidenza dei buoni risultati che si possono raggiungere anche in nazioni lontane.
L’Italia ha una fetta di mercato agroalimentare mondiale pari al 3,1%, alla pari della Spagna (nostra prima concorrente); i comparti agroalimentare che spiccano maggiormente sono: pasta (37,5% dove siamo leader mondiali), olio d’oliva (25%) e vino (19,3%), siamo anche ben piazzati nella frutta e verdura fresca, insaccati, latticini e industria conserviera.
Grazie a EXPO2015, vetrina delle eccellenze agroalimentari nazionali, possiamo puntare all’incremento di 7.000.000.000 € entro fine 2018, infatti questo periodo è particolarmente propizione per recuperare competitività sulla scia dell’evento mondiale avvenuto a Milano. I principali paese sui quali si possono avere buoni risultati di esportazioni sono Germania, Francia, USA e Regno Unito che copriranno l’80% delle nostre esportazioni, mentre il restante 20% (sempre teorico) arriverebbe da Cina, Corea del Sud, Brasile, Egitto, Polonia e Russia.
Per l’export nazionale i settori agroalimentari con maggior potenziale di crescita attualmente sono il vino, l’olio d’oliva e l’industria conserviera… settori che coniugano benissimo lo stile alimentare Made in Italy, con queste basi la quota di 50 miliardi di € di export nel 2020 non è assolutamente fuori portata, basta calibrare bele le azioni di marketing e vendita nei mercati giusti delle singole nazioni, partendo comunque da un ottimo prodotto da vendere.

Vuoi anche tu vendere all’estero?
Siamo specializzati nello sviluppare le vendite delle PMI italiane all’estero

 

SELES: Società inserita nell’elenco fornitori di servizi del MISE

logo-ministero-sviluppo-economico

Codice identificativo ID: VF_107