Tre bandi. Colla: “L’export delle aziende emiliano-romagnole ha resistito alla pandemia e da lì dobbiamo ripartire e investire”

Nuove misure messe in campo dalla Regione per sostenere e accrescere in Emilia-Romagna l’internazionalizzazione delle imprese, delle filiere e, in vista dell’Expo di Dubai, del sistema fieristico.

Un modo per promuovere il tessuto produttivo regionale sostenendo ed espandendo in modo strategico le opportunità commerciali, di collaborazione industriale, di trasferimento tecnologico e di investimento prevalentemente delle Pmi dell’Emilia-Romagna sui mercati internazionali. Ma anche supportare la penetrazione delle filiere produttive sui mercati internazionali, favorendo in particolare l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese.

E questo attraverso tre interventi, a cui ne seguiranno altri, adottati dalla Giunta regionale che ha approvato tre bandi e ha stanziato complessivamente risorse per oltre 4,3 milioni di euro.

I tre bandi

Il primo bando riguarda la Misura 4.1 e punta a promuovere il sistema produttivo regionale sostenendo ed espandendo in modo strategico le opportunità commerciali, di collaborazione industriale, di trasferimento tecnologico e di investimento prevalentemente per le Pmi dell’Emilia-Romagna sui mercati internazionali.

Il sostegno, complessivamente 1 milione e 450 mila euro, è rivolto alle associazioni imprenditoriali, alle Camere di Commercio (o loro unioni) nonché a Fondazioni che promuovono l’economia o le relazioni economiche con paesi esteri.

I progetti, che debbono coinvolgere obbligatoriamente un minimo di 6 imprese, debbono essere presentati fino alle ore 16 del 10 settembre 2021 e conclusi entro il 31 dicembre 2023.

 

Il secondo bando, sempre della Misura 4.1, rivolto a imprese strutturate e internazionalizzate, prevede un sostegno (con 1 milione e 450 mila euro a disposizione) a progetti che promuovono la propria filiera produttiva sui mercati internazionali, favorendo in particolare l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese ad essa associate, la diversificazione dei mercati, la sostituzione delle importazioni.

I progetti, che debbono coinvolgere obbligatoriamente un minimo di 5 piccole e medie imprese, debbono essere presentati fino alle ore 16 del 10 settembre 2021 e conclusi entro il fino al 31 dicembre 2023.


Il terzo bando
, Misura 4.4, con una dotazione finanziaria di 1 milione e 433 mila euro, è rivolto alle società fieristiche dell’Emilia-Romagna relativamente alle manifestazioni con sola qualifica internazionale ma anche a organizzatori di manifestazioni fieristiche, anche non emiliano-romagnoli, ma limitatamente a quelle internazionali che si svolgono in regione.

Saranno finanziati progetti di rafforzamento digitale dei quartieri fieristici, delle manifestazioni fieristiche internazionali, nonché l’organizzazione di eventi virtuali collegati a manifestazione fieristiche per incrementare la partecipazione di espositori e visitatori internazionali.

 Spazio anche a progetti speciali di filiera, da realizzare negli Emirati Arabi Uniti e indirizzati principalmente all’area mediorientale, nord-africana e sud asiatica, in occasione dell’Esposizione universale di Dubai.

Dettagli e informazioni sui tre bandi sono disponibili sul portale della Regione all’indirizzo https://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti

Vuoi anche tu vendere all’estero?
Siamo specializzati nello sviluppare le vendite delle PMI italiane all’estero