Si è concluso venerdì 22 marzo a Palazzo San Paolo con la presentazione dei Project work da parte dei gruppi di studenti, il Laboratorio di didattica attiva per Export Manager promosso presso il Campus Treviso in collaborazione con la società di Servizi per il Commercio Estero SELES.

Come per ogni laboratorio didattico, anche per questo è risultato fondamentale il processo di learning by doing che ha dato agli studenti l’opportunità di avvicinarsi al mondo del lavoro, sperimentando in prima persona quali sono i problemi, le sfide, la pratica quotidiana dell’Export manager, potendo inoltre elaborare in collaborazione con esperti del settore un vero e proprio progetto per lo sviluppo internazionale dell’impresa.
In particolare i team hanno lavorato allo sviluppo di un project work che aveva l’obiettivo di redigere un piano di internazionalizzazione di un’azienda che si occupa di un prodotto di lusso come le ‘docce nautiche’ per Yacht e piscine.

L’obiettivo dell’azienda era l’espansione del proprio business nei mercati USA e medio orientali in un tempo di 18 mesi: la sfida affrontata dai gruppi era quindi effettuare un’analisi di mercato, valutare i punti di forza e debolezza relativi  al posizionamento dell’azienda rispetto ai competitor,  costituire un panel di potenziali clienti cui proporre i prodotti dell’azienda mediante una campagna di comunicazione, individuare una entry stategy, le azioni e le fasi per realizzarla applicando le metodologie, le tecniche e gli strumenti approfonditi durante il percorso laboratoriale sotto la guida di un export manager esperto di SELES, docenti cafoscarini e testimonianze del mondo imprenditoriale.

La giornata finale ha visto protagonisti i partecipanti al laboratorio che si sono immedesimati nel ruolo di Export Manager: dopo la testimonianza del Dott. Fabbrini, Amministratore Delegato di Maikii Italia, i quattro team nei quali erano suddivisi si sono confrontati esponendo la propria proposta di Export  per una piccola azienda produttrice di docce nautiche nata nel 2012 e che basa la propria forza sulla produzione di alta qualità artigianale.

La Commissione, composta da docenti e personale dell’Ateneo che hanno seguito il percorso dei ragazzi all’interno del laboratorio, da rappresentanti del main partner, la ditta SELES e di Veneto Sviluppo SpA, da sempre attenta allo sviluppo delle imprese, ha svolto un’attenta analisi dei project work presentati dai ragazzi: il progetto vincitore è stato quello ideato dal team Gan Bei per la chiarezza espositiva che ha evidenziato la lucidità d’analisi, la metodicità e il raggiungimento degli obiettivi formativi mediante l’applicazione degli strumenti proposti dai docenti durante il percorso laboratoriale fra i quali l’analisi comparativa dei mercati e dei competitor, la redazione di una Unique Selling Proposition, la costruzione di un Data base di potenziali clienti  in ottica CRM. Inoltre il team Gan Bei si è distinto per  la capacità di proporre una strategia di comunicazione efficace per raggiungere il cliente target  e per l’attenzione agli obiettivi di sostenibilità previsti dall’Agenda ONU2030.

Il premio previsto per il gruppo vincente consiste nell’opportunità a seguito di colloquio motivazionale di svolgere una stage presso la ditta SELES.

Il laboratorio ha inoltre permesso a tutti e 23 i partecipanti di prendere contatto con aziende del territorio per un potenziale inserimento nel mondo del lavoro e al Campus occasione per consolidare un network utile allo sviluppo delle future attività in partnership con le realtà produttive di riferimento.

Vuoi anche tu vendere all’estero?
Siamo specializzati nello sviluppare le vendite delle PMI italiane all’estero