Gli integratori alimentari sono forse una delle più grandi novità della tecnologia alimentare mirata al miglioramento dello stile di vita del consumatore.

Si tratta, infatti, di composti che contengono determinati eccipienti o principi attivi in modalità molto più concentrata rispetto a quanto vengono normalmente assunti durante l’alimentazione. Quando si parla di integratori, tuttavia, la primissima cosa che salta alla mente sono quelli dimagranti. Questo perché sono i più diffusi, i più pubblicizzati e quelli in cui è disponibile una maggior mole informativa su diversi siti internet che si occupano di benessere e forma fisica, e senz’altro sono quelli che hanno riscosso più successo nel commercio specializzato degli ultimi anni. In realtà, sono stati formulati integratori per aiutare ad affrontare molteplici patologie o problematiche e ver venire incontro tantissimi tipi di esigenze: dalla disfunzione erettile maschile alla prostatite, dalla cistite alla carenza di vitamine e minerali. E per concludere, naturalmente, quelli studiati e prodotti per mettere su massa muscolare, composti da amminoacidi o proteine e infine, i famigerati integratori dimagranti.

Progresso tecnologico, sperimentazione e studio delle materie prime, pubblicità, attenzione alla propria forma fisica in misura crescente da parte della popolazione, diffusione a macchia d’olio del culto della salute e del benessere: questi, probabilmente, sono alcuni motivi che si sono assemblati e che hanno dato modo al settore degli integratori alimentari di fare un grosso balzo in avanti e permesso alle aziende di veder crescere la domanda di questi prodotti da parte dei sempre più interessati acquirenti. Come abbiamo avuto modo di osservare negli ultimi tempi in maniera ancor più attenta, la piena attività dei settori non può che portare a grossi benefici in termini organizzativi ed economici. Si registra inoltre una dinamica positiva anche per quanto concerne l’occupazione nel settore. Non tutto il capitale di guadagno è destinato alle menti all’apice di una produzione, ma anche a tutti gli altri anelli della catena, (dall’attività fabbrica a quella di confezionamento) che non possono che godere di questa condizione favorevole, attraverso la nascita di nuovi posti di lavoro per fronteggiare la richiesta in costante salita. Si parla, dunque, di un settore economico nel momento più florido della sua storia.

Come era già possibile ipotizzare, gli ultimi tempi hanno fatto in modo che si verificasse un ulteriore picco di interesse da parte dei compratori. Questo è riconducibile una moltitudine di fattori che caratterizzano questo particolare momento: in primis, l’estate, che tra prova costume e diminuzione di sali minerali disponibili, rende l’acquisto di integratori ancor più frequente. In secondo luogo, sappiamo che in tanti, dopo il lockdown causa Covid-19 hanno dichiarato un malcontento riguardo la loro forma fisica e che in tempo d’isolamento sociale, hanno messo su dei chili di troppo. La conferma arriva anche da chi tutti i giorni riceve visite sul proprio sito web dedicato alle opinioni sugli integratori alimentari, infatti, nell’ultimo anno il trend di persone che cercano informazioni sul sito riguardo a integratori naturali per favorire il benessere dell’organismo è in continua crescita e nei prossimi anni si prevede che aumenterà ancora. Così, si è registrato che tante persone hanno scelto, proprio nell’ultimo periodo, di aiutare il loro processo di dimagrimento affiancando degli integratori naturali al loro percorso che, ricordiamo, non può essere svolto solo tramite l’assunzione di questi composti naturali ma dev’essere impostato sulla base di attività fisica adeguata e una dieta sana e bilanciata.

Vuoi anche tu vendere all’estero?
Siamo specializzati nello sviluppare le vendite delle PMI italiane all’estero