Dati congiunturali Export

Agroalimentare: bene export, ma soffrono PMI legate al mercato interno

Agroalimentare: bene export, ma soffrono PMI legate al mercato interno

Agroalimentare: bene export, ma soffrono PMI legate al mercato interno
“Continua il record assoluto dell’export agroalimentare” così si commentano i dati sul commercio estero del primo semestre appena usciti. Le esportazioni del settore, infatti, crescono con numeri a 2 cifre e segnano un + 11,9% per il periodo gennaio-giugno 2021 sullo stesso periodo del 2020.

leggi tutto
Il «Bello e ben fatto» italiano vale 135 miliardi di export con un potenziale di crescita di 82 miliardi

Il «Bello e ben fatto» italiano vale 135 miliardi di export con un potenziale di crescita di 82 miliardi

Il «Bello e ben fatto» italiano vale 135 miliardi di export con un potenziale di crescita di 82 miliardi

Il Bello e Ben Fatto italiano vale 135 miliardi di euro e rappresenta una parte consistente delle esportazioni complessive dell’Italia ed è trasversale a tutti i principali comparti dal made in Italy, seppure in maniera più marcata nei settori afferenti alle 3 “F” di Fashion, Food and Furniture.

leggi tutto
Al via Pitti Uomo e Bimbo, mentre i comparti provano a ripartire

Al via Pitti Uomo e Bimbo, mentre i comparti provano a ripartire

Al via Pitti Uomo e Bimbo, mentre i comparti provano a ripartire
Prendono il via il 30 giugno i saloni fiorentini dedicati alle collezioni PE 2022 uomo e bambini, con un attesissimo ritorno in presenza che vedrà Pitti Uomo 100 e Pitti Bimbo 93 svolgersi contemporaneamente fino al 2 luglio nella tradizionale location della Fortezza da Basso di Firenze.

leggi tutto
A febbraio moderato aumento dell’export

A febbraio moderato aumento dell’export

A febbraio moderato aumento dell’export
A febbraio 2021 l’Istat stima una crescita congiunturale per i flussi commerciali con l’estero, più intensa per le importazioni (+1,4%) che per le esportazioni (+0,3%). L’incremento su base mensile dell’export è dovuto all’aumento delle vendite verso l’area Ue (+1,2%) mentre quelle verso i mercati extra Ue sono in diminuzione (-0,6%).

leggi tutto